Consumo in crescita di Pesce congelato nei paesi UE


Consumo congelati in aumento

Sempre più famiglie europee preferiscono il pesce surgelato a quello fresco: è il risultato delle ultime stime sull'import-export del pescato congelato nell'Unione Europea.
Si registra un'inversione di tendenza rispetto agli studi condotti in precedenza: se prima i consumatori optavano per il pesce fresco, ora vi è molta più consapevolezza nel fare la spesa in maniera sostenibile e sicura.
Gli acquirenti desiderano sapere con esattezza la provenienza dei prodotti in commercio in tutte le fasi della produzione.
Per questa ragione, i grossisti del congelato sono tenuti legalmente a indicare meticolosamente la provenienza del pescato: ciò rende il processo di import-export completamente trasparente e consultabile dal consumatore attento.

Tramite il congelamento si evitano inoltre molti sprechi e la lotta allo spreco alimentare, nell'ultimo decennio, è di interesse crescente da parte della popolazione mondiale.
Un altro fattore da prendere in considerazione è che il pesce che viene venduto come fresco nei supermercati sia stato in realtà, in alcuni casi, pre-congelato e scongelato.
Il pesce surgelato viene invece selezionato e congelato proprio appena viene pescato ed è così che si preserva in condizioni migliori rispetto al pescato venduto fresco o presunto tale.
Grazie al congelamento, infatti, tutte le proprietà nutritive delle varie tipologie di pesce e crostacei vengono mantenute intatte.
Ciò significa che sempre più famiglie europee hanno la possibilità di accedere a un prezzo meno proibitivo a un'alimentazione sana ed equilibrata, merito dei numerosi nutrienti presenti nel pesce.
È per questo che il pesce surgelato si è rivelato la scelta più economica, più sicura e maggiormente eco-sostenibile rispetto ai prodotti freschi.

Ai primi posti tra i prodotti più venduti nell'ultimo anno troviamo tonno congelato, aragosta congelata, crostacei congelati, gamberi congelati e seppie pulite congelate.
Il boom di vendite comprende in particolare il pesce proveniente dalla zona FAO n.34, cioè pescato nell'Oceano Atlantico centro-orientale.

Grazie a tecnologie di congelamento sempre più aggiornate e sicure e processi trasparenti che garantiscono sulle origini del pescato, il pregiudizio diffuso verso la qualità del pesce surgelato è in forte diminuzione in tutti i Paesi Europei, a favore di un acquisto più consapevole, eco-sostenibile e volto al risparmio.
Il pescato surgelato è recentemente salito nelle statistiche sulle tendenze di acquisto in Europa ed è attualmente ai primi posti tra le diverse opzioni disponibili in commercio per portare nelle tavole delle famiglie europee pesce di qualità.